Isolamento per un domani migliore

 Modello 231

Dopo un lungo processo di analisi e preparazione, URSA Italia S.r.l. ha adottato il proprio Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (di seguito, “Modello”), in linea con le prescrizioni del D. Lgs. n. 231 del 2001 (di seguito, il “Decreto”) e sulla base delle Linee Guida emanate da Confindustria.

 

URSA Italia ha inteso procedere alla formalizzazione del suo Modello previa esecuzione di un’analisi dell’intera struttura organizzativa aziendale e del proprio sistema di controlli interni, onde verificarne l’adeguatezza rispetto alla prevenzione dei reati  in materia di salute e sicurezza del lavoro e tutela dell’ambiente.

 

La metodologia utilizzata per tale aggiornamento del Modello tiene conto dei più significativi pronunciamenti giurisprudenziali disponibili in materia di responsabilità amministrativa degli enti, delle migliori prassi applicative, nonché di quanto previsto dalle Linee Guida, emanate da Confindustria per la costruzione dei Modelli di organizzazione, gestione e controllo, con la finalità di dotare la Società di un Modello in possesso delle caratteristiche e dei requisiti che, ragionevolmente, possano renderlo idoneo a tutelare la Società con riferimento a conseguenze derivanti dall’ipotetica integrazione delle richiamate fattispecie di reato.

 

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/01 è stato approvato dall’Organo Amministrativo con delibera del 31 luglio 2019.

 

Il Modello è costituito da una “Parte Generale” e dalle “Parti Speciali”.

 

La “Parte Generale”, oltre ad illustrare la ratio del Decreto ed i principi di governance ed organizzativi di URSA Italia, fornisce una rappresentazione delle componenti costitutive del Modello.

 

Le “Parti Speciali” sono dedicate alle fattispecie contemplate dal Decreto agli art. 25-septies e 25-undecies, con riferimento, rispettivamente, ai reati  in materia di salute e sicurezza sul lavoro e tutela dell’ambiente.

 

Stante la rilevanza delle tematiche trattate, nell’ambito delle parti speciali a presidio dei reati ambientali e dei reati in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro è stata posta particolare enfasi alla identificazione degli elementi specifici del Sistema di Controllo Interno, prendendo in considerazione i requisiti e gli adempimenti previsti dalle normative di riferimento in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e ambiente.

 

Inoltre, l’organo amministrativo della Società ha provveduto, lo scorso 31 luglio 2019, a nominare un proprio Organismo di vigilanza (“OdV”) ai sensi del Decreto. Tale Organismo, coerentemente con la finalità di assicurarne i requisiti di autonomia, indipendenza e di continuità d'azione e con quanto previsto dalle migliori prassi di riferimento, è stato costituito in forma monocratica.

 

In particolare, nell’ambito del Modello, particolare attenzione è stata dedicata alla definizione di flussi informativi da e verso l'OdV, in modo tale che lo stesso, da un lato, sia in grado di portare a conoscenza dell’Organo Amministrativo i risultati della propria attività e delle eventuali criticità che dovessero emergere, dall'altro, sia posto nelle migliori condizioni per poter  svolgere  i propri compiti istituzionali, in conformità con le previsioni del  Decreto e delle migliori prassi applicative.

 

Al fine di facilitare il flusso di informazioni verso l’OdV, è stato istituito un canale informativo dedicato (odv.ursa@ursa.com).

Eventuali informazioni possono altresì essere trasmesse per posta all’indirizzo: Organismo di Vigilanza di URSA Italia – Via Uralita Bondeno (FE)

 

Inoltre, in considerazione del fatto che il comma 2-bis, lett. a) e b), recentemente aggiunto all’art. 6 del Decreto 231 impone l’obbligo di segnalazione su comportamenti illeciti e violazioni del Modello e che a tale dovere sono assoggettate tutte le strutture aziendali (compresi i Vertici), la Società ha approntato il seguente canale di comunicazione:

 

 

 

Il documento di sintesi è disponibile per il download ai link seguenti, in lingua italiana e in lingua inglese.