Isolamento per un domani migliore

 

 URSA al Made Expo

 22 Ottobre, 2012

I plus della nuova lana minerale puramente sensazionale in un percorso circolare che lega il focus tecnico alle esperienze di interazione multisensoriale con i visitatori, a garanzia di comfort e benessere ambientale

 

URSA Italia guarda al futuro dopo l’emergenza terremoto che l’ha vista protagonista negli scorsi mesi. Lo dimostra la partecipazione, con uno stand altamente comunicativo, alla fiera MADE expo 2012, palcoscenico internazionale dedicato all’eccellenza produttiva, tecnologica e di design in ambito edile.

All’evento appena conclusosi, URSA ha presentato ufficialmente la famiglia di prodotti top di gamma PureOne, la lana minerale naturale di nuova generazione ad alte prestazioni, che assicura un isolamento termoacustico naturalmente sensazionale.

 

Il concept dello stand

Il concept comunicativo dello stand è nato dall’idea di mettere in scena il pay-off di PureOne, Purely Sensational, creando un percorso di marketing sensoriale.

In pratica, il prodotto e le sue caratteristiche tecnico-prestazionali massimamente performanti sono state raccontate facendo vivere ai visitatori un’esperienza che ha coinvolto i cinque sensi.

 

PureOne, un’esperienza da vivere in tutti i sensi

La visita dello stand si snodava attraverso la sosta in aree più tecniche – video e pannelli –  dedicate alla produzione di PureOne a partire da materie prime naturali come acqua e sabbia, alla rivoluzionaria tecnologia ‘water-born’ dell’agente legante a base di acqua e alle certificazioni ottenute sia per l’alto contenuto di materiale riciclato, più del 90% (Der Blaue Engel), sia per le basse emissioni (Eurofins) che lo rendono ideale per pareti interne e controsoffitti. Un focus particolare è stato riservato alle performance principali di PureOne, evocate attraverso i diversi soggetti della campagna pubblicitaria: ‘donna con cuore’ (assenza di formaldeide); ‘donna con scialle’ (isolamento termico); ‘bambino’ (isolamento acustico). I visitatori interagivano con i contenuti esposti attraverso i loro smartphone, inquadrando i QR code presenti allo stand e scaricando materiale informativo direttamente dal sito URSA.

Ma la vera esperienza ‘in tutti i sensi’ di PureOne era riassunta in un maxi-pannello con un volto plurisensoriale rappresentativo del concetto di sinestesia, ovvero il mix di sensazioni tipico della percezione di PureOne. Nel box multisensoriale, seduto su morbidi pouf bianchi, il visitatore guardava e ascoltava il video di presentazione del prodotto inteso come soluzione URSA ai problemi del risparmio energetico per la salvaguardia del pianeta, respirava il vapore acqueo sprigionato da un umidificatore, per similitudine con la tecnologia water born, e toccava con mano la lana minerale esposta in una nicchia.

 

I motivi del consenso

Il grande successo di pubblico si spiega con la proposta di uno stand fortemente partecipativo ed emozionale, in cui i visitatori potevano esperire PureOne in maniera naturale e piacevole, e al contempo raccogliere informazioni tecniche e razionali sul prodotto.

La visita, completa ed efficace, è riuscita nell’intento di trasformare l’informazione in esperienza da ricordare a lungo.

L’ultima tappa, dedicata al senso del gusto, è stato l’assaggio della morbidezza con un bastoncino di zucchero filato bianco, simile per consistenza alla lana minerale PureOne. Un gadget molto apprezzato dal pubblico, dolce conclusione della visita che ha fatto tornare tutti un po’ bambini.

PureOne, con le sue caratteristiche di candore, purezza, sofficità, morbidezza ed eco-compatibilità, ha attirato l’attenzione prevalentemente degli utenti finali e degli installatori. I primi beneficiano del miglioramento qualitativo dell’aria indoor, del comfort ambientale e del risparmio sui costi dell’energia; i secondi godono di un’esperienza di lavoro più piacevole grazie alla facilità di posa e all’adattabilità della lana minerale URSA a tutte le applicazioni.